Via Montebello 50/52/58
icona Google Maps Ancona

Tel 071 205665
071 205074
071 2071272
Fax 071 206311
Mail lcarin@tin.it
info@studiocarinilissandrin.it

Studio Carini e Lissandrin Studio Carini e Lissandrin Studio Carini e Lissandrin Studio Carini e Lissandrin

News ed Eventi

Sentenza della Consulta sulle pensioni subito applicativa, non servono ricorsi.

La Consulta la sentenza 70/2015 ha stabilito che lo stop alla rivalutazione delle pensioni è incostituzionale. La Consulta ha bocciato come incostituzionale l'art. 24 del decreto legge 201/2011 in materia di perequazione delle pensioni, ossia la cosiddetta norma Fornero contenuta nel ''Salva Italia'' varato dal governo Monti, la norma che, per il 2012 e 2013, ha stabilito, «in considerazione della contingente situazione finanziaria», che sui trattamenti pensionistici di importo superiore a tre volte il minimo Inps (circa 1.350 euro lordi) scattasse il blocco della perequazione, ossia il meccanismo che adegua le pensione al costo della vita. Giuristi e fonti vicine alle Consulta hanno confermato che la sentenza 70/2015 , senza l'introduzione di eventuali interventi del governo, sarebbe immediatamente applicativa. Per chiederne l’applicazione, tecnicamente, non servirebbe neanche un ricorso (anche se questa potrebbe essere una via per sollecitare il rimborso). Fonti vicine al Governo sembrerebbero però escludere la piena restituzione a tutti dell’indicizzazione delle pensioni («impensabile restituire le indicizzazioni delle pensioni di molte volte superiori alla minima, per quelle più alte sarebbe immorale e il governo deve dirlo forte. Occorre farlo per le fasce più basse» ha affermato il sottosegretario all’Economia Enrico Zanetti).

concept by

© 2011 . Studio Associato Legale e Commerciale Carini e Lissandrin - P.IVA 00937120426